Buon capo o buon leader? La differenza la fa il clima aziendale

Buon capo o buon leader? La differenza la fa il clima aziendale

Cosa distingue l’essere un capo dall’essere un leader? In primis, ma non solo, il supporto. Ogni azienda ha al suo interno un capo, ma quello che ogni team necessita per raggiungere gli obiettivi prefissati in modo sereno è avere un Leader, una figura che motiva e stimola le menti dei propri collaboratori.

Aprile 2024

Ogni mattina speri di recarti nella tua azienda e di trovare collaboratori felici, motivati un team sempre propositivo ed attento ai dettagli. In realtà ogni giorno trovi persone demotivate, che si rivolgono a te solo per risolvere i loro problemi e per nulla interessate a diventare migliori: questo è perché non vivono un clima aziendale positivo e stimolante

Tieni presente che i collaboratori non sono macchine da produzione, ma persone. Scopri allora come migliorare il rapporto con i tuoi collaboratori, mettendo in atto alcuni comportamenti, che di giorno in giorno ti aiuteranno a migliorare nel tuo ruolo.

Perché è importante il ruolo che ricopri

Come abbiamo anticipato in un altro articolo del blog (https://cliwell.it/blog/article/clima-aziendale), è necessario che i dipendenti di un’azienda si sentano a proprio agio all’interno del contesto lavorativo: un clima aziendale positivo sarà utile ad incrementare l’efficienza del loro lavoro e il modo di porti all’interno dell’azienda può fare davvero la differenza.

Infatti, una distinzione su cui è doveroso soffermarci è la differenza tra due soggetti, il leader e il capo oppure tra due modi di fare, guidare o comandare. Ma è doverosa una premessa:


Per realizzare un clima aziendale ideale, è importante capire
cosa fare per non essere un capo, ma un leader.


Sono molte le persone le quali ritengono che per far funzionare un organigramma aziendale, rispettare le consegne e mantenere un clima ordinato sia sufficiente impartire in modo molto rigido alcune direttive e controllare che vengano rispettate. Se è vero che in ogni ambiente di lavoro sono necessarie delle linee guida, affinché i membri di un team si rispettino e vengano considerati tutti allo stesso modo, allo stesso tempo è necessaria la condivisione di alcuni valori e principi, degli stimoli e degli obiettivi, che non si possono trasmettere mediante disposizioni comuni.

Queste sono circostanze raggiungibili grazie al supporto di un buon leader.

Si, non abbiamo parlato di capo e vuoi sapere perché?

Sono le parole stesse che racchiudono sentimenti contrapposti. Il capo, dal latino caput ossia testa, suscita sensazioni negative che si collegano all’autorità, agli ordini e alle punizioni impartite in virtù della propria posizione. Il leader, invece, dall’inglese to lead ossia guidare, dà l’idea di una persona che porta avanti il gruppo compattamente.

La posizione occupata dal capo e dal leader è la medesima. Ma è il modo di pensare e di agire che cambia.


Capacita Organizzative

Capo e Leader a confronto

Alcune persone hanno una capacità di leadership innata: quando messi alla prova, si scoprono leader carismatici e riescono naturalmente a coinvolgere e guidare i collaboratori verso un obiettivo comune. Altri invece hanno doti dispotiche, impartiscono ordini e sono incapaci di ascoltare e a farsi ascoltare. 
La differenza tra un capo e un leader sta proprio nell’obiettivo che riesce - o non riesce - a raggiungere insieme a tutto il team.

Un capo impartisce ordini, il leader invece si preoccupa di intervenire solo quando è necessario e si pone allo stesso livello degli altri. Solo in questo modo - guardando le cose dalla stessa prospettiva e non dall’alto in basso - è possibile fornire le giuste direttive e istruire i collaboratori in maniera equa.

Un capo non ha paura di incutere timore, il leader cerca di motivare i propri collaboratori con entusiasmo e spinta propositiva; un capo pensa e parla al singolare, è concentrato sull’io e sul suo ruolo, il leader, come già sottolineato, cerca di creare uno spirito di squadra all’interno dell’ambiente di lavoro, ha piena fiducia nei suoi collaboratori al punto da poter delegare.

Quello che con un capo è il “mio” progetto, con un leader diventa il “nostro” progetto.

Capo Leader

Tanti capi, ma pochi leader. Il campo d’azione del leader è quello della collaborazione, perciò il suo ruolo ha conseguenze dirette sui risultati aziendali: se il leader sa stimolare con i giusti incentivi, riconoscendo le qualità e i risultati ottenuti da ognuno, tutti si sentiranno partecipi del progresso del gruppo. Al contrario, il leader sa anche assumersi la responsabilità degli insuccessi e costruire il futuro da questi insegnamenti.

4 Qualità che devi avere per essere Leader

Scopri insieme a noi di CliWell come non essere più un capo, ma il leader della tua azienda e del tuo team di lavoro:

  1. Conosci i tuoi collaboratori:
    un buon leader è capace di riconoscere i punti di forza di ogni membro, per raggiungere l’obiettivo finale, cercando di compensare i possibili difetti di ognuno;

  2. Crea un ambiente di sicurezza psicologica:
    dipende da come un leader reagisce agli errori dei dipendenti. Invece dei rimproveri che creano insicurezza e spingono le persone a rifugiarsi nell’abitudine, è utile domandare cosa abbia insegnato l’errore, per non ripeterlo ulteriormente;

  3. Sii stimolante:
    comandare è facile, il difficile è essere abili ad ispirare i propri collaboratori. Coltiva in te e nelle tue persone un atteggiamento di crescita; la convinzione di essere una realtà in cambiamento contribuisce ad allontanare la routine lavorativa e a far maturare il team;

  4. Sii un punto di forza del team e non di contrasto:
    come in ogni ambito della vita, ci sono momenti di forza, gioia e momenti di delusione. Il ruolo del leader è quello di rendere il gruppo coeso e forte.

Come diventare leader di un gruppo

Questo elenco di caratteristiche che un leader deve possedere chiarisce qual è la direzione che sta prendendo il mondo del lavoro. Un leader è empatico, generoso e operoso per il bene della propria squadra, crea un’atmosfera di collaborazione e di rispetto.

Se eccelli come leader avrai un impatto positivo sulle persone intorno a te e, insieme, porterete a grandi risultati l’attività. Che tu sia nuovo nell’ambiente di lavoro o un imprenditore esperto, queste caratteristiche di leadership ti aiuteranno a fare un salto in avanti.

Crescere insieme si può!

Contattaci per capire se sei quel leader positivo che serve per portare la tua azienda verso grandi risultati e per capire se le risorse che ti circondano percepiscono ed apprezzano la tua leadership.